Angeli e diavoli dello zodiaco di Alan

Difficile dire se una persona è buona o cattiva: dipende dalle tendenze e dalle inclinazioni, ma anche gli astri ci mettono del loro. Ci sono segni che sono propensi a...

Difficile dire se una persona è buona o cattiva: dipende dalle tendenze e dalle inclinazioni, ma anche gli astri ci mettono del loro. Ci sono segni che sono propensi a essere più cattivelli, mentre altri si dimostrano spesso buoni e generosi. E tu, sei più angelo o diavolo? Con questa breve guida puoi scoprire gli aspetti che ti contraddistinguono.

Ariete, il giusto mix
Il segno zodiacale dell’Ariete, in genere, non è uno dei più cattivi: di indole schietta, è molto chiaro e limpido. Non è un tipo che trama nell’ombra: dice in faccia ciò che pensa, perché non è capace di essere falso. Bisogna dire però, che il suo modo di fare non è dei più delicati: persone sensibili, come Cancro e Bilancia, possono rimanere di sasso davanti a certe sue affermazioni, che risultano spesso, troppo schiette e dirette. È brusco e a volte burrascoso; quando si arrabbia, meglio girare alla larga dall’Ariete: potrebbe spaventare persino i più temerari.

Toro, un bonaccione
Il Toro, dominato da Venere, appartiene agli angeli dello Zodiaco. È un tipo bonario, che non ama conflitti, né discussioni. Di indole pacifica, tende a essere diplomatico e calmo, anche davanti alle situazioni più difficili. Non ama aizzare le persone, nelle liti cerca piuttosto di assumere il ruolo del conciliatore. Ciò non significa però che non si arrabbi: a volte perde del tutto le staffe e, davanti alle prese in giro o alle persone poco sincere, come possono essere a volte Scorpione o Acquario, si inalbera e vede rosso. Se non volete che si trasformi in un vero demonio, non mentitegli.

Gemelli, un vero diavoletto
Il segno zodiacale del Gemelli non è proprio l’ultimo degli arrivati: intuitivo, riflessivo e cerebrale, è più un diavoletto che un angioletto. Cento ne pensa e mille ne fa: imprevedibile e veloce, questo segno zodiacale frega gli avversari sul tempo e sui modi. Quando ci si mette, si dimostra particolarmente acuto e intelligente: la sua astuzia, però, a volte la pone al servizio degli interessi personali, dimostrandosi opportunista e un po’ furbetto. State attenti, dunque, se siete ingenui, come possono essere un Sagittario o un Pesci: solo se avete un tempismo efficace quanto il suo, potete difendervi da questo tipetto piuttosto pepato.

Cancro, il trasformista
Il Cancro è un segno d’Acqua, governato dalla Luna, pianeta che esalta la sfera delle emozioni. Di primo acchito, questo esemplare zodiacale può sembrare buono, comprensivo, compassionevole. Lo è, finché non lo prendete in contropiede. Il Cancro, infatti, può risultare tutt’altro che remissivo: se lo ferite, come spesso fanno con lui Capricorno e Ariete, non dimentica e, da angioletto delle cause perse, può tramutarsi in un diavoletto vendicativo. È particolarmente sensibile, quindi tende a piangersi addosso e a vedere nero, anche laddove il nero non c’è. Se non volete sentire il pizzicore delle sue chele, quindi, armatevi di prudenza: non lasciatevi ingannare dalla sua indole solo in apparenza remissiva.

Leone, un falso cattivo
Il Leone, da bravo re dello Zodiaco, ama molto essere temuto e rispettato: di primo acchito sembra una persona capace di farsi rispettare anche sbattendo i pugni sul tavolo. Impulsivo e nervoso, come rivela la sua indole di segno di Fuoco, in realtà, nasconde sotto questa maschera aggressiva, un’identità tutt’altro che crudele. Una volta che si è guadagnato il rispetto di chi lo circonda, ecco che si mostra nella sua generosità, ricompensando con doni e amore chi gli vuole bene. È quindi un angelo dentro di sé, che si arma di qualche forcone per difendersi dalle insidie e dai falsi adulatori, come gli Acquario e gli Scorpioni, di cui spesso è vittima.

Vergine, tramare sotto
Il segno zodiacale della Vergine ha aspetti sia angelici sia un po’ crudeli. Governato da Mercurio, questo segno zodiacale sa mettere al servizio degli altri la sua spiccata intelligenza, che però, a volte usa e strumentalizza per raggiungere i suoi obiettivi, in modo alquanto egoista, dimostrando arrivismo, specialmente in campo sociale e professionale. In questo senso è sia angioletto, che diavoletto: sa come raggirare i più ingenui, come Pesci e Sagittario; ma sa anche reggere il gioco di chi non è del tutto trasparente, come sanno fare i Gemelli. Non lasciatevi ingannare dalla sua indole pacata: potrebbe essere solo una rassicurante maschera.

Bilanci, un’indole giusta e bonaria
Il segno zodiacale della Bilancia, governato da Venere, è in genere di indole buona e pacifica. Non è un litigioso, anzi, un po’ come il Toro, assume spesso il ruolo di conciliatore durante gli scontri, facendo da mediatore con la sua indole diplomatica. È quindi uno degli angioletti dello Zodiaco che, dalla sua, possiede anche una propensione calma e riflessiva. La sua natura però è piuttosto ambigua: talvolta non è molto trasparente. Se viene preso in giro si inalbera: non è ingenuo, ma a volte non riesce a schermarsi dall’irruenza di certi tipi come Capricorno o Ariete.

Scorpione, il più luciferino
Siamo di fronte a uno degli esemplari più temibili dello Zodiaco: governato da Plutone, pianeta degli inferi, lo Scorpione è decisamente più diavolo che angelo. Di indole potente e tenace, questo segno zodiacale sa bene come ferire il prossimo, andando a colpire nei punti deboli l’avversario: se qualcuno osa scalfire la sua corazza, che indossa per difendere la propria interiore fragilità, sa scagliarsi con potenza contro i suoi avversari. Di solito i suoi nemici sono Acquario, Toro e Leone, che dovrebbero schermarsi dalle sue mefistofeliche tenaglie.

Sagittario, ingenuo e bonario
Il segno zodiacale del Sagittario, governato da Giove, è uno degli esemplari più buoni dell’intero Zodiaco. La sua indole, così come quella del Toro è, infatti, ingenua e molto generosa: il Sagittario sa volere bene e, se fa del male, mosso dalla sua istintività, si sente molto in colpa. Possiamo quindi collocarlo tra gli angeli dello Zodiaco, anche perché non è capace di ferire in modo intenzionale. È molto ingenuo e buono dentro di sé, a renderlo un po’ diavoletto sono solo la sua voglia di libertà e la sua impulsività, che può prendere in contropiede segni come Vergine e Pesci.

Capricorno, la freddezza
Il segno zodiacale del Capricorno è governato da Saturno, Vecchio pianeta Saggio dello Zodiaco, che lo rende razionale, freddo e calcolatore. Non ci troviamo davanti a un segno buono in partenza: se nessuno gli fa del male, sa mantenere comunque una certa distanza; se qualcuno, invece, lo ferisce, sa scagliarsi con freddezza e forza contro l’avversario. Il Capricorno sa come provocare dolore: di solito usa l’indifferenza e il distacco, che, segni sensibili come il Cancro o la Bilancia, vivono con profonda sofferenza. Più diavolo, che angelo questo segno, temibile contro i suoi nemici.

Acquario, tra il bene e il male
Difficile scandagliare l’indole di questo segno zodiacale, che si lascia dominare dall’amore per cambiamenti repentini e improvvisi, come rivela Urano, pianeta dominatore del segno. L’Acquario è angelico nei confronti della società: si prodiga nel supporto di cause perse, nell’aiuto dei più deboli, affidandosi all’amore per la salvezza del mondo. Non è per niente individualista; a volte, nei rapporti personali, non si abbandona a istinti positivi: il fatto che sappia mostrarsi distaccato e freddo con le persone che gli sono accanto, lo fa risultare anche crudele. E’ dotato di un oscuro opportunismo: a volte i suoi istinti sono personalistici, come sanno Leone e Scorpione, segni che lo temono.

Pesci, generoso ma non sempre genuino
Il segno zodiacale dei Pesci è uno degli angeli dello Zodiaco. Con le persone che ama profondamente, sa dare tutto se stesso, dimostrandosi amorevole e generoso. Talvolta, però, risulta piuttosto ingenuo: se qualcuno si approfitta del suo amore, sa tramutare improvvisamente la sua bontà in crudeltà e vendetta. Da buon segno d’Acqua, non dimentica facilmente le ferite: a volte, quindi, risponde in modo aggressivo a segni che non comprendono la sua tenerezza interiore, solo perché vogliono risvegliarlo dal mondo dei sogni al quale a volte si abbandona, prigioniero. È il caso di Vergine e Sagittario, sui quali il Pesci proietta il suo vittimismo.