Il rapporto con il capo

Non tutti i segni zodiacali amano ubbidire: alcuni sono ligi alle regole e amano seguire ciò che il capo dice loro, altri, invece, sono più ribelli e battaglieri. Qual è...

Non tutti i segni zodiacali amano ubbidire: alcuni sono ligi alle regole e amano seguire ciò che il capo dice loro, altri, invece, sono più ribelli e battaglieri. Qual è la tua indole: ecco il profilo astrologico dei segni e del loro rapporto con il boss, insieme a qualche consiglio per migliorare la relazione!

Ariete, no alle imposizioni
Il signorino dell’Ariete, governato dal pianeta Marte, non è un tipo che si lascia facilmente soggiogare. Gli esemplari di questo segno zodiacale, infatti, amano, piuttosto che essere dominati, dominare. Per questo motivo il loro rapporto con l’autorità non è tra i più semplici dello Zodiaco: con il capo si confrontano tanto quanto si scontrano, si innervosiscono facilmente e non sempre sottostanno alle regole. Specialmente se ciò che vuole il boss è diverso da quello che pensano, tendono a pestare i piedi: difficilissimo smuoverli dalle loro posizioni. Un consiglio? Lavorate sulla diplomazia.

Toro, paciosi fin che basta
Il segno zodiacale del Toro è pacifico e ama molto le regole, specialmente quelle che garantiscono l’ordine e facilitano il lavoro di gruppo. Da buon segno di Terra, si sottomette alle regole e quindi facilmente condivide il sistema di valori tradizionali che gli fa avere un buon rapporto con i suoi capi. È, infatti, un conservatore, amante della diplomazia e si dimostra bonario e pacifico nei confronti del capo, a patto che quest’ultimo dimostri per primo il rispetto delle regole. Se il boss tenta di fregarlo, vede rosso e come un toro in corrida reagisce in modo molto forte. Un punto su cui lavorare? La pazienza, che ogni tanto gli sfugge di mano.

Gemelli, aria di libertà
I nativi del segno zodiacale dei Gemelli rappresentano la primavera in tutta la sua forza: come il vento che soffia a giugno, sono esseri liberi e tendono a sfuggire alle regole. Fuggitivi e indipendenti, non hanno un rapporto sempre positivo con il capo, specialmente se quest’ultimo sottrae loro quella voglia di libertà che per i Gemelli è fondamentale per esprimere la loro fantasia: tendono allora a fare di testa loro, a ribellarsi, soprattutto verso quel capo che soffoca la loro voglia di conoscere e di essere curiosi. Sono dei creativi: non amano le regole se sono imposte. Dovrebbero, sicuramente, essere un po’ più disciplinati.

Cancro, bisogno di protezione
Il segno zodiacale del Cancro, dolce e romantico, a differenza di molti altri segni ha bisogno di un costante punto di riferimento. Per questo, anche sul lavoro i nativi di questo segno zodiacale vedono nell’autorità qualcuno su cui fare affidamento. Da soli tendono a smarrirsi, perciò per loro il boss è un po’ come un padre di famiglia, protettivo e sicuro, che infonde al Cancro quella protezione di cui è alla costante ricerca. Il rapporto con il capo, quindi, non è costrittivo, ma rischia di diventare poco costruttivo dal momento che i granchietti dello Zodiaco tendono troppo ad appoggiarsi a chi sta sopra di loro. Ci vorrebbe un pizzico di indipendenza e audacia in più.

Leone, fuori gli artigli
Il segno zodiacale del Leone non segue il boss, principalmente per un motivo: è lui che vuole essere il vero boss. Se ha qualcuno sopra di sé, ci va d’accordo soltanto se quest’ultimo gli riconosce la percentuale di potere e di autorità che lui ritiene che gli spetti. Da bravo re della foresta, governato dall’astro del Sole, che lo rende luminoso, narcisista e potente, il Leone non vuole sottomettersi a nessuno: ama decidere più che subire le decisioni degli altri. Se il capo lo contraddice, ne nasce una vera e propria zuffa felina: non sempre però quest’esemplare zodiacale ne esce illeso. Un consiglio? Mettete da parte quell’orgoglio che vi frega: ogni tanto è bene sottomettersi.

Vergine, metodo e disciplina
Governato da Mercurio, questo segno zodiacale è uno dei più ligi al senso del dovere e alla disciplina di tutto lo Zodiaco. La Vergine ama le regole e adora rispettare quell’ordine che gli viene impartito dall’alto: ha un grande rispetto per l’autorità, ama seguire i consigli del capo, adora fare affidamento e investimento su ciò che il boss ordina e comanda. Meticoloso fino al midollo, questo segno zodiacale è uno dei meno ribelli dell’intero Zodiaco: non c’è da aspettarsi dalla Vergine null’altro se non un pedissequo e preciso portare avanti gli ordini impartiti. La sua efficacia viene stimata ma c’è qualcosa che gli manca: lo stesso capo potrebbe rimproverare alla Vergine di non possedere quella creatività che ogni tanto risulta necessaria.

Bilancia, il socio perfetto
Il segno zodiacale della Bilancia, rappresentato dai due piatti della pesa, ha bisogno di un’altra persona, di un socio o di un capo, per sentirsi pienamente realizzato nella vita. Il rapporto con l’autorità per questo segno zodiacale risulta quindi alquanto positivo, se non uno dei migliori dello Zodiaco: nel boss la Bilancia vede un riferimento che la completa e la fa sentire pienamente realizzata. Spesso questo nativo dell’autunno cerca i saggi consigli del capo, un po’ perché si sente spesso in balia dell’insicurezza, un po’ perché nell’altra persona trova quel riscontro di cui ha bisogno. È quindi uno dei dipendenti migliori dell’intero panorama astrologico. A volte però dovrebbe osare di più.

Scorpione, l’indecifrabile
Il segno zodiacale dello Scorpione, governato da Plutone, è uno dei più controversi e ribelli di tutto lo Zodiaco. Istintivo e passionale, questo nativo può instaurare un magnifico rapporto con il capo, solo, però, se questo gli va a genio. Se, però, per un caso fortuito, manca il feeling con il boss, questi esemplari zodiacali diventano difficilmente gestibili. Avere a che fare con uno Scorpione significa misurarsi con il suo carattere imprevedibile: da precisi esecutori degli ordini possono tramutarsi in veri e propri rivoluzionari che sobillano le folle. Sanno ribaltare la situazione rendendo l’atmosfera sul lavoro ingestibile. Fate attenzione: i veri capi spesso sono loro.

Sagittario, liberi di obbedire
Governato dal pianeta Giove, questo segno zodiacale è magnanimo e generoso. Con il capo, il Sagittario sa creare la giusta atmosfera: ama il rispetto delle regole e ci tiene al fatto che dietro la scrivania, si crei un buon rapporto di collaborazione con l’autorità. I nativi di questo segno hanno un forte senso di lealtà e giustizia, quindi possono ribellarsi al boss che non rispetta questi valori. Ci sono però, alcuni esemplari del segno, che amano sentirsi liberi: alcuni centauri sono difficili da sottomettere alle regole. Un consiglio? Moderate la vostra impulsività: ogni tanto rispondete al capo come se fosse un vostro amico.

Capricorno, sì al comando
Il segno zodiacale del Capricorno è governato da Saturno, uno dei pianeti più conservatori e saggi di tutto lo Zodiaco. Come gli altri segni di Terra, il Capricorno rispetta le regole fin in fondo. Ama il capo, ne segue le indicazioni e raramente contravviene a quanto gli viene richiesto: per questo sul lavoro è molto stimato. Come sappiamo, il Capricorno è anche un carrierista nato: ci tiene molto all’opinione che il boss si fa di lui e ce la mette tutta per piacergli. Per fare carriera è disposto a tutto, a volte anche a fare passi falsi. Dovrebbe contenere la sua ambizione, se vuole arrivare in alto senza fare sgambetti.

Acquario, la libertà prima di tutto
Ci troviamo di fronte a uno degli esemplari zodiacali che è più difficile sottomettere. Governato da Urano, pianeta dei cambiamenti e dell’innovazione, l’Acquario non ama sottomettersi alle regole, specialmente se gli sono imposte. Aperto nel pensiero è libero negli atteggiamenti, non ama rispettare i boss. Il suo rapporto con il capo, sarà positivo, se costui è amichevole e aperto alla sua opinione. Non riesce però, ad instaurare un buon rapporto con boss intolleranti e severi. Il suo leader ideale è un amico, che accetta la sua voglia indiscussa di libertà e che gli permette di esprimersi senza troppo controllo. Un consiglio? Dovrebbe essere un po’ meno audace, se vuole essere apprezzato.

Pesci, il caos contro l’ordine
Il segno zodiacale dei Pesci, governato da Nettuno, è molto fantasioso e intuitivo. Non ama molto le regole, di solito è un po’ caotico e disordinato: per questo il suo rapporto con il capo rischia talvolta di degenerare in un silente conflitto. Per uno che è abituato a usare l’immaginazione in modo così audace, sottomettersi alle regole, specialmente se imposte, non è semplicissimo. Lo farà soltanto se il suo capo avrà la pazienza di capire che, per realizzarsi, questo segno zodiacale ha bisogno di spaziare con la fantasia, nel mare dell’intuito dell’immaginazione; al contrario, se proverà a imbrigliarlo in modo forzato, il Pesci sfuggirà, nuotando lontano dalle inibizioni.