I nemici del tuo segno zodiacale

Ti sei mai scontrato con qualcuno in modo molto duro? Forse vorresti evitare di farlo in futuro? Qui di seguito una breve guida ti aiuterà a identificare il tuo nemico...

Ti sei mai scontrato con qualcuno in modo molto duro? Forse vorresti evitare di farlo in futuro? Qui di seguito una breve guida ti aiuterà a identificare il tuo nemico zodiacale e a capire, in particolare, quali sono le sue armi segrete e come rispondere all’attacco, per evitare o reagire al meglio a eventuali scontri futuri.

Ariete, scontro frontale
Il segno zodiacale dell’Ariete è governato da Marte, pianeta della guerra: questo astro esercita una forte influenza su questo segno zodiacale, rendendolo impulsivo e irruento. Gli Ariete, difatti, non ci vanno per il sottile: dicono le cose in faccia in modo fin troppo diretto e fanno ben poco per evitare lo scontro. Il loro nemico numero uno è il segno del Capricorno, altrettanto testardo ma molto più razionale e calmo. I nativi di questo segno giocano la guerra come una partita di scacchi: possono prendere in contropiede l’Ariete, ponderando attentamente le loro mosse. Per vincere il nemico, quindi, agli Ariete occorre mantenere il sangue freddo oppure agire con un attacco frontale, senza mezzi termini, per poi darsi alla fuga.

Toro, l’unione fa la forza
Il segno zodiacale del Toro, governato da Venere, di solito è calmo e sereno. Basta non farlo arrabbiare: ci mette del tempo a innervosirsi, ma, quando lo fa, vede rosso e perde il controllo. Il Toro di solito è sincero e leale, fedele e onesto, salvo qualche caso raro in cui ha una forte influenza l’ascendente. Non è un tipo che si nasconde, a differenza del suo nemico più temibile: il segno zodiacale dello Scorpione, che non fa trapelare né le sue emozioni, né le sue intenzioni, raggirando con astuzia il Toro, a volte un po’ naive. Un consiglio ai nativi del Toro per fronteggiare gli Scorpione è quello di cercare alleanze: l’unione fa la forza, specialmente quando qualcuno vuole raggirarci.

Gemelli, un gioco alla pari
I Gemelli, dominati dal pianeta Mercurio, che rappresenta la rapidità, l’intelligenza e l’astuzia, non sono, come si dice, nati ieri. I rappresentanti di questo segno sono svelti e abili a destreggiarsi nelle difficoltà, proprio perché hanno molte capacità dialettiche e una grande sveltezza nell’agire. Sicuri di sé, sono però, un po’ impulsivi. Il loro nemico può essere il segno della Vergine, anch’esso governato da Mercurio, ma molto più razionale e calcolatore dei Gemelli. La sfida, tra i due, è sullo stesso piano a livello mentale, ma, nell’azione, la Vergine calcola meglio le sue mosse, mettendo a repentaglio la vittoria dei Gemelli, che farebbero meglio a cucirsi la bocca davanti a questo nemico, senza correre il rischio di rivelare le proprie mosse.

Cancro, dalla difesa nasce la forza
Il segno zodiacale del Cancro è governato dalla Luna, pianeta che rappresenta la dolcezza ma anche la mutevolezza degli stati d’animo. Questi nativi sono molto emotivi e sensibili, ma dispongono anche di una coriacea tenacia, difficile da equiparare. Ciò che più temono però, è la possibilità che qualcuno ferisca i loro sentimenti, senza mezza misura: ciò può accadere o con la freddezza razionale o con l’irruenza. I loro nemici principali in tal senso sono il Capricorno, capace di un gelido distacco, e l’Ariete, che a volte ci va giù pesante con le parole. Per vincere il nemico dovrebbero farsi portavoce del gruppo: il Cancro è un ottimo leader, se esercita le sue doti di protezione e di difesa.

Leone, la paura dell’ombra
Il segno zodiacale del Leone, dominato dal Sole, ama molto sentirsi protagonista ed essere al centro dell’attenzione. A volte è un po’ egocentrico e spesso è molto orgoglioso: vuole risplendere di luce propria e non accetta le critiche, che vive con timore. Suo nemico numero uno è l’Acquario, che, al contrario del re dello Zodiaco, tende a dare la priorità agli altri, odia l’egocentrismo e rifugge la compagnia di chi si sente protagonista a discapito degli altri. Il Leone, per fronteggiare questo nemico, dovrebbe attingere alla sua generosità, altra dote di cui dispone e che da lui non ci si aspetterebbe. L’Acquario, di fronte all’altruismo del Leone, resta spiazzato.

Vergine, sicurezze fragili
Il segno della Vergine, dominato dal pianeta Mercurio, si affida molto alla logica e alla razionalità. La sua vita è fatta di regole, alcune delle quali sono molto rigide e che la Vergine rispetta in modo severo. Non tutti, però, vivono la vita in questo modo: a sorprendere questo segno zodiacale potrebbero essere i Pesci, che, a differenza della Vergine, si affidano alla loro incredibile sensibilità per raggiungere gli stessi risultati. Con il Pesci la Vergine potrebbe entrare in competizione: la logica del nemico è molto diversa dalla sua, ordinata e precisa. Come vincere, quindi, la lotta con il Pesci? Aprendosi con più coraggio alle emozioni, che la Vergine sente, ma che custodisce in sé in modo molto geloso.

Bilancia, no alla perdita di controllo
Il segno zodiacale della Bilancia, governato da Venere, è rappresentato da due piatti in equilibrio: la ricerca dell’armonia per questi nativi astrali è fondamentale. Rifuggono, infatti, il conflitto e detestano le persone troppo irruente: per loro esprimere i sentimenti con misura, dosando le passioni è fondamentale. I Bilancia temono la perdita di controllo e si trovano smarriti davanti a persone troppo impulsive o irruente: ecco perché l’Ariete, segno di Fuoco, combattivo e molto nervoso, suscita in loro paura e perplessità. Come può fare un Bilancia a prendere in contropiede il suo nemico? Cercando di non comunicare con lui in modo diretto: date ad altri la funzione di mediatori con chi non vuole mediare.

Scorpione, difficile accettare la sconfitta
Il segno dello Scorpione è molto caparbio e determinato e fatica ad accettare la sconfitta. Di solito affronta l’altro come un possibile nemico e si pone spesso sulle difensive. Per orgoglio e volontà di potere, la cui ricerca è in lui stimolata da Plutone, pianeta dell’inconscio che guida il segno, è pronto a tutto di fronte all’avversario. Solo un segno può prenderlo in contropiede: il Gemelli, con il suo ironico distacco e la capacità di gestire le emozioni con freddezza, può sconfiggere questo segno zodiacale, lasciando un segno indelebile nel suo intimo. Lo Scorpione farebbe bene a mantenere il rapporto con il Gemelli su un piano di freddezza glaciale, cosa di cui è capace se si impegna: solo così può gestire il nemico.

Sagittario, a briglie sciolte
Il segno zodiacale del Sagittario, guidato da Giove, pianeta dell’allegria e dell’espansività, vive la vita come una grande esperienza interiore, nella quale ama sentirsi libero. Come il centauro che lo rappresenta, ama esplorare spazi sempre nuovi, adora fare esperienze coinvolgenti e teme di sentirsi vincolato a una situazione troppo stretta. Questo rischio per lui è rappresentato dal segno del Cancro, che, al contrario di questo segno di Fuoco, cerca di rintanarsi in un nido caldo e sicuro, rifuggendo dal carattere ardito del Sagittario, che con il Cancro si sente ristretto e non riesce a dare sfogo alla sua grande istintività. Solo uno è il modo per vincere il nemico: condividere con lui degli spazi emotivi in cui il Cancro può esprimere appieno la sua individualità.

Capricorno, paura dell’emotività
Il Capricorno, governato da Saturno, pianeta della razionalità e della saggezza, teme le emozioni forti e l’eccesso di dolcezza. Secondo questo segno zodiacale, l’emotività va controllata e misurata nelle sue espressioni. Giudica in modo molto severo chi, invece, non si comporta in modo ragionevole e rimane in preda alle proprie emozioni. Per questo il nemico numero uno del Capricorno è il segno del Cancro, suo opposto nello Zodiaco: i nativi di giugno e luglio sono troppo sensibili e fragili a differenza del coriaceo Capricorno, che invece si piega ma non si spezza. Il Capricorno, per andare d’accordo con il suo nemico, dovrebbe invece piegarsi un po’ di più, aprendosi con dolcezza alle emozioni e dimostrandosi più sensibile.

Acquario, no alla vendetta
Il segno zodiacale dell’Acquario, governato da Urano, pianeta dei cambiamenti e del futuro, è sempre alla ricerca di una mediazione con gli altri e di una soluzione intelligente ai problemi. La sua ricerca di armonia è attiva: è un conciliatore e teme i conflitti. Le emozioni forti non gli interessano: per questo il suo nemico numero uno è lo Scorpione, passionale e istintivo, un segno che non riesce a controllare le sue pulsioni profonde. In particolare, dello Scorpione l’Acquario teme la vendetta: risposta che i plutonici dello zodiaco forniscono di fronte alle difficoltà. L’Acquario preferisce la calma: ma è difficile ragionare con lo Scorpione quando è nervoso. Un consiglio? Lasciate sbollire il nemico e, se vedete che non vuole ragionare, allontanatevi il prima possibile.

Pesci, la minaccia dell’ordine
Il segno zodiacale dei Pesci è governato da Nettuno, pianeta della fantasia. La sua immaginazione è molto fervida. Spesso è distratto e trasognato: la sua mente si perde in mondi paralleli, che solo lui può percepire con la sua profonda emotività. Per il Pesci le sensazioni irrazionali sono fondamentali: è da esse che tra la spinta ad andare avanti, per vivere. Per questo teme la razionalità e l’ordine, che sente come un obbligo. La Vergine è troppo diversa dai Pesci: razionale e rigida a volte li sopraffà con il suo approccio metodico alla vita. Il Pesci preferisce navigare libero, in un mare sconfinato: cari pesciolini, per vincere il nemico potete attingere alla vostra fantasia, rifugiandovi in essa, se vi sentite minacciati.